Pesticidi: denunciali, se sei capace

E’ innegabile, siamo dei privilegiati ad abitare in Toscana
le nostre scenografiche colline di girasoli e cipressi, i vigneti da cui provengono tante rinomate etichette, gli oliveti per il prezioso nettare extravergine, tante aziende agricole che legano l’esistenza ad uno stretto rapporto con la terra.
Bene, tutto bucolico finchè… non inizia a crescere l’erba,
a cui da anni si dichiara guerra con l’abuso del famigerato glifosate,
l’erbicida con cui veniamo letteralmente innaffiati .
Sarà anche per questo che gli esami dell’acqua pubblicati dall’Arpat pochi mesi fa, confermano che la Toscana con il raddoppio dei residui dei fitofarmaci nelle proprie acque, è fra le Regioni piu’ inquinate.
Nel mentre attendiamo che la Commissione Europea si pronunci sulla tossicità già lampante di questa sostanza, rinnovandone o meno l’autorizzazione all’uso attualmente scaduta, che cosa possiamo fare noi ?
Seppur molto blanda, esiste una legge regionale la n.36/99 a cui appellarsi
Questa legge fissa distanze minime di sicurezza e modalità d’uso che sono regolarmente non rispettate, non controllate e non sanzionate da nessuno.
Vi proponiamo la “saga” di un privato cittadino che per senso civico, tutela della propria salute e dell’ambiente, ha provato a denunciare l’ uso improprio dei pesticidi.
Questo è quello che vi invitiamo a fare tutti, armandosi di tanta pazienza e perseveranza, contattando gli uffici qui riportati, tutto in forma scritta e possibilmente protocollata.
Essendo uno dei temi principali che la nostra Associazione affronta, chiunque voglia maggiori informazioni ed abbia interesse a questo argomento, è ben pregato di contattarci.

∼LaLσρ ♣

Tullia jpeg1Tullia jpeg2

Quarrata, niente mani in mano!

La Commissione Territoriale di Quarrata ha indotto per domani
Martedì 28 Giugno ore 20,00 c/o Agriturismo Le Piagge
una riunione con fini esplorativi ed organizzativi
con i seguenti punti di discussione, piu’ vari ed eventuali:

1) Organizzazione di Conferenze, Seminari e Corsi;
2) Organizzazione di un Corso di Agricoltura BIOLOGICA / BIODINAMICA;
3) Discussione sul coinvolgimento delle AGRARIE per un possibile inserimento nel progetto del Bio-Distretto del Montalbano;
4) Discussione sul Coinvolgimento di AGRICOLTORI, AGRITURISMI, PRIVATI CITTADINI su:
– Come affrontare nell’orto, nel giardino ed in casa, con metodo Biologico/Biodinamico, problemi comuni di insetti nocivi: Afidi, Lumache, Formiche, Zanzare, ecc
5) CAMINETTI e TERMOCAMINETTI a legna: si parla della loro salubrità;
6) Discussione su l’ELETTROSMOG in casa e nei campi;
7) Discussione sulle SERRE SEMINTERRATE

La partecipazione è l’elemento fondante della ns Associazione, ognuno con le proprie piccole o grandi capacità e disponibilità di tempo.
Chiunque fosse interessato è pregato di contattarci.